Trattamento dell’acqua

Nel nostro impianto, l’acqua subisce un trattamento speciale attraverso radiazione ultravioletta germicida, (UVGI – Ultraviolet germicidal irradiation). Si tratta di un metodo di sterilizzazione complementare al sistema di trattamento con il cloro, che usa la luce ultravioletta (UV) alla lunghezza d’onda UV-C (280-100 nm), che modifica il DNA o l’RNA dei microorganismi e quindi impedisce a batteri, virus, spore, funghi, muffe ed acari di riprodursi o di essere dannosi.

Con l’utilizzo dei normali disinfettanti è inevitabile l’inquinamento ambientale, mentre i raggi UV sono ecologici. Esiste inoltre un beneficio notevole per la qualità dell’aria che inalano i bambini, i genitori che sono sugli spalti e lo staff che si trova a bordo vasca. I vapori di un’acqua carica di cloroammine che si formano per effetto della reazione fra cloro (Cl2) ed ammoniaca (NH3) sono tollerabili dalle mucose umane fino ad un certo punto. I raggi UV intervengono sull’acqua impedendo la formazione di queste cloroammine.